Face the promise

Giuseppe Ciarrapico, nato a Roma nel 1934, attualmente è stato condannato per la vicenda “Casina Valadier”, per il crack del Banco Ambrosiano Veneto, per sfruttamento del lavoro minorile e infine per finanziamento illecito dei partiti. Recentemente è ricorso in appello dopo esser stato condannato per truffa e violazione della legge sulle trasfusioni.
Insomma, a prescindere dalle considerazioni su un dichiarato simpatizzante del ventennio come Ciarrapico, ancora una volta il Cavaliere si dimostra un uomo d’onore che mantiene la parola data; aveva detto che il Pdl non avrebbe presentato candidati con processi in corso e così è stato: sta reclutando i condannati in via definitiva.

Advertisements

2 thoughts on “Face the promise

  1. Nevvero

    Ahò, ma quello “ha giornali che possono essere utili”, non l’hai ancora capito?

    (quel poveretto ve l’ha detto perfino davanti alle telecamere a mò di giustificazione… e siate boni!)

  2. DDT

    La cosa carina e’ che hanno cominciato tutti ad azzuffarsi sul fatto che Ciarrapico sia o meno fascista. I reati non li ricorda nessuno, invece. E cosi’ tocca ancora vedere Ciarrapico che passa per martire ideologico.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s