An alien ate my guitar

«Britti con la chitarra ci sa fare», «Britti è un bluesman, suona pop solo per tirare a campare», «Britti ha un feeling strepitoso». Credo che chiunque abbia sentito parlare di Britti abbia sentito una di queste sue frasi, o comunque una sua stretta variante. Solo Zorro, quando gli ho segnalato questo video, ha esclamato costernato: «Alex Britti?! Ma sei impazzito?!»
Che citasse Muddy Waters con la sua slide non era un mistero fin dai suoi primissimi album, che mettesse riff squisitamente blues ossessivamente ovunque, quasi a dover mettere un sermone in ogni frase che pronunciava, anche quello non è certo la scoperta dell’America.
Ma questa è una cosa ancora diversa. Questo è un estratto dal suo ultimo live, registrato per MTV negli studi di Milano, e l’intro è un omaggio allo stile malinconico e sofferto di un chitarrista californiano che si chiama Ry Cooder: per me praticamente quello che è stato Superman per tutti i bambini normali.
Credo che neanche una manciata delle persone sedute tra il pubblico se ne sia accorta, né che l’abbiano colto almeno due o tre tra i produttori di quell’evento, ma non importa. Quando me l’hanno passato per ascoltarlo sono saltato sulla sedia e ho sfiorato il prolasso al pericardio per l’emozione.
Britti non avrà la stessa modularità di Cooder nel tagliare le note, non avrà le sue dinamiche esasperate fino a diventare recitanti, e le sue mani sono certo più dure nel polpastrello e nelle nocche, ma ha un gran merito dalla sua —c’è da dargliene atto— l’ aver portato comunque con un certo garbo un distillato succosissimo di musica a ventiquattro karati nelle orecchie di persone che probabilmente non ne avevano mai avuto nemmeno un assaggio.
Se poi tra questi qualcuno s’è scoperto un assetato inconsapevole, e ha tentato di informarsi su che diavolo di musica fosse quella che Britti suonava prima di quel brano “Milano”, tirando fuori quella sorta di vagito hawaiiano dalla sua chitarra tutta di ferro e coi buchi dentro, allora quel «gran merito» sarà diventato enorme.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s