Meglio low cost che duro

È questo quello che intendo quando dico che mi piace Ryan Air non solo per le sue tariffe.

Advertisements

10 thoughts on “Meglio low cost che duro

  1. DDT

    Ci mancava solo la foto di un biglietto Alitalia con Bossi che esclama “Con il biglietto tricolore mi ci pulisco il culo”.

  2. — Eh, no. Air One e Meridiana non mi avranno: l’ho giurato e manterrò la parola. Ryan Air e basta; solo qualche salutaria scappatella con Easy Jet o VolareWeb…

    — Beh, così almeno impennerebbe il titolo Alitalia in borsa…

  3. rocco

    la cosa buffa è che ora quelli della Lega fanno gli infuriati con Ryan Air, sostenendo che avrebbe “offeso” Bossi…

    Fantastico, no? Un ministro della (povera) Repubblica che fa il dito all’inno nazionale offendendo così tutti gli italiani, e poi fa lui stesso “l’offeso” se qualcuno si limita a fotografare e riprodurre le sue prodezze…

    O tempora, o mores.

  4. Beh, come quell’altro esemplare di integrità made in China di Gasparri, che prima dice che la magistratura è una «cloaca» e poi sostiene che gli Italiani «dovrebbero esserne indignati e offesi», data la sua situazione.
    Strano che Bossi non abbia adito a vie legali, visto che sostiene vi siano gli estremi per definire «offensiva» la campagna pubblicitaria di Ryan Air.

    (…o lampones…)

  5. Roano

    Cred..

    ..o che Bossi possa chiedere un risarcimento per l’uso della sua immagine.
    Tuttosommato si tratta pur sempre di pubblicità..
    E neanche occulta.

  6. Proprio non saprei dire con certezza: non conosco la legge, quindi non so se l’essere un personaggio pubblico possa essere una scusante per vedere la propria immagine pubblicata da terzi anche senza autorizzazione o compenso e entro quali limiti.
    Quelle che mi fanno pensare però sono un paio di cose. La prima è che a questo punto anche un rotocalco come “l’Espresso” o “Panorama”, quando mettono il faccione del cav. “Dwarf Knight” in copertina, stanno usando l’immagine di una persona per un proprio lucro (aumentare il numero delle vendite mettendo in prima pagina un personaggio/argomento succolento).
    Secondo, credo che prima di fare una campagna del genere Ryan Air e la ditta cui è stata commissionata la pubblicità abbiano fatto una lunga, lunghissima chiacchierata coi legali di turno per valutare tutte le possibilità, gli spiragli e i rischi.
    Oltretutto non hanno messo in bocca a Bossi parole che sponsorizzassero la compagnia aerea; hanno sfruttato una presa di posizione pubblica del ministro —quella su Alitalia— per rimarcare quanto la posizione del senatùr sia poco ‘client-friendly’ nei confronti dei passeggeri di linea.
    Ma —ripeto— trattansi di considerazioni puramente spannometriche: non ho competenza in giurisprudenza.

  7. DDT

    Bossi adirà a vie legali solo quando qualcuno gli spiegherà il significato di ‘adire’. E di ‘legali’. E di ‘vie’.

  8. Caspita, non è un tuo fotomontaggio: è tutto vero, stentavo a crederci.

    (Grande Ryan, corro ad acquistare un biglietto!)

    [D’altronde il presidente di Ryan è quello che alcune settimane fa, in conferenza stama disse che su Ryan era tutto gratis, anche i pompini del personale di volo. E l’interprete tedesca si rifiutò di tradurre… rotfl!)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s