Railroad tycoon

apicellaeberlusconijpgErano altri tempi quando Peppone era mani nella polvere per la posa delle pietre per la Casa del Popolo di Brescello.
Berlusconi col berretto da capotreno in testa mentre presiede all’inaugurazione della TAV, e che si autodefinisce garrulo «presidente ferroviere» aggiungendolo al carniere degli epiteti, è quasi un atto di cinema espressionista: “Blob” non ha potuto far altro che passarlo per intero senz’aggiungere un fotogramma. È l’epitome perfetta della sua carriera imprenditoriale prima e politica dopo, è uno sdoganare definitivamente e senza più alcun pudore lo stile di fare impresa italiano DOP che ha in personaggi come lui, Colaninno, Geronzi, Romiti o Ligresti i loro alti mammasantissima: inarrivabili piazzisti di aria fritta a prezzo di lancio su gigantografie in tutti i palazzi della città e pagata con comode rate quinquennali.
Dio ci scampi da quello che aspetta questo paese nei prossimi anni.

Advertisements

2 thoughts on “Railroad tycoon

  1. Non so se am..

    ..mirare lui, che ad un passo dalla galera ha saputo diventare quello che è oggi, o compatire gli italiani che hanno permesso ci riuscisse.
    O forse maledire gli uni e l’altro…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s