Where the eagles dare…

«Lasciateci lavorare il nostro è un governo artigiano»
Silvio Berlusconi

Advertisements

Storie della storia d’Italia

Ed arrivarono le elezioni, naturalmente anticipate: Daniele, che sentiva molto quel suo diritto/dovere di cittadino, partecipò come sempre nell’incertezza, nell’indecisione e nella paura di sbagliare un’altra volta. Si mise allora a leggere di tutto: dall’estrema destra all’estrema sinistra. […] Poi si dette malato, e si chiuse in casa nella stanza della televisione… [qui]

Gazillionaire

Israele concede la tregua e immediatamente cinque razzi partiti da Gaza colpiscono Tel-Aviv. «Scusate —è il commento di Hamas— ma lo sapete che noi ai bersagli inermi proprio non sappiamo resistere…»

Studio inglese: la soddisfazione sessuale delle donne più facile con un conto in banca solido. E anche per quest’anno il Nobel è assegnato.

La madre di una concorrente del Grande Fratello: «Mia figlia faceva la cubista?! Ora capisco come si è pagata l’operazione al seno!». Allertata un’unità coronarica in vista delle imminenti rivelazioni sugli attici a Manhattan della concorrente.

Il leader di Hamas, Ismail Haniyeh, ha dichiarato: «in questi giorni il popolo palestinese ha riportato una grande vittoria». Secondo gli analisti del Pentagono si riferiva al problema della sovrappopolazione della striscia di Gaza.

Karl Rove, ideologo del Partito Repubblicano e «cervello» della oramai ex-amministrazione americana, dichiara che la crisi attuale è una «montatura del “New York Times” e degli altri media progressisti per favorire Obama e poter continuare a dire che è tutta colpa del governo uscente». Giulio Tremonti e Silvio Berlusconi depositano querela per violazione del copyright sulle opere d’arte.

La NASA: «su marte ingenti depositi di metano e altri gas naturali». Putin all’Euro: «ve l’avevo detto che il mio non era un monopolio».

Quel ponte sul fiume Tevere

Berlusconi: «Non vado alla cerimonia. Non sono una comparsa, sono un protagonista e un ispiratore». Rimane il dubbio che parlasse della mancata candidatura di “Gomorra”, e non dell’insediamento del presidente in pectore Barack Obama.

Calcio: in Brasile usato il Viagra per ottenere migliori risultati in campo. La FIA: «Scorretto: in campo distrarre gli avversari o intimidirli non è lecito».

Esce il nuovo libro di ispirazione autobiografica di Mara Carfagna “Donne di destra”. Alla presentazione l’autrice si confessa: «Non sono mai stata mancina: è solo uno stratagemma per durare di più».

I rabbini: «Con Ratzinger cancellati cinquant’anni di dialogo tra Madre Chiesa ed Ebraismo». Laconica la risposta del Santo Padre: «Quale dialogo?».

Partenza disastrosa per la nuova Alitalia: proteste, ritardi e voli cancellati. «Banalissimi contrattempi: nulla di preoccupante» rassicura Colaninno. In serata arriva anche il suo commento sulla crisi in Medio Oriente: «solo una focosa divergenza di opinioni».

La Lega torna alla carica sulle tasse per il permesso di soggiorno agli immigrati; Berlusconi: «Non se ne parla: per noi inaccettabile. Maroni impari ad ingoiare la realtà dei fatti». Immediata la reazione del ministro Carfagna: «Non cederò mai il mio dicastero alla Lega!».

Proselitismi

Incontro, ieri sera a Washington, tra i tre ex-presidenti Bush sr., Bill Clinton e Jimmy Carter, il presidente uscente Bush jr. e il presidente eletto Barack Obama. Momenti di imbarazzo quando Bush padre, appena entrato, ha rovesciato il suo impermeabile tra le braccia del presidente eletto chiedendogli un bicchiere di bourbon con ghiaccio.

Stop agli approvvigionamenti di gas attraverso Kiev. In serata la soluzione delle trattative e la notizia del ripristino delle forniture arriva proprio al momento giusto: Berlusconi in conferenza stampa stava per alzare la gamba destra per annunciare col sorriso sulle labbra che aveva una soluzione pronta.

Emergenza neve al Nord. Forti disagi per i trasporti pubblici e gli areoporti; cancellati numerosi voli e molti altri in ritardo. Il sindaco Moratti: «avevamo finito il sale».
(Non affannatevi a cercar altro: era quella la battuta)

Studio israeliano dimostra che i pesci hanno una memoria eccezionale: ricordano anche avvenimenti risalenti fino a 5 mesi prima. Immediata la rappresaglia di Hamas: bombardati due laghi e la costa libanese; si stimano un milione di pesci morti.

Cannavaro: «Mai detto che “Gomorra” faccia del male; ho visto il film e le figure del libro. Ci sono ancora molte persone oneste qui: per questo abbiamo ancora molto lavoro da fare prima di dire che il racconto di Saviano sia credibile».

Archive footage

picture-22

La scarpa è stata immediatamente trasportata a Guantanamo, ed è ora sotto interrogatorio. In serata sono attesi bombardamenti aerei sulle abitazioni dei parenti di primo e secondo grado del giornalista autore del gesto di rappresaglia.